s

Efficacia del CBD contro i dolori infiammatori

Il cannabidiolo viene utilizzato anche per il dolore provocato da un’infiammazione. Negli ultimi anni, molti studi hanno osservato l’efficacia del cannabidiolo sui disturbi dovuti alle infiammazioni, come ad esempio nell’ artrosi.

È stato dimostrato che l’utilizzo del CBD oltre a protegge le articolazioni da gravi danni aiuta a ridurre anche le infiammazioni, Il CBD è un rimedio per diverse disturbi da dolore infiammatorio. Uno studio pubblicato sulle pagine dello European Journal of Pain ha dimostrato che il CBD applicato ad uso topico può essere efficace nel ridurre il dolore e l’infiammazione dovuta all’artrite.

La ricerca scientifica fortunatamente negli ultimi anni è andata notevolmente avanti nello studio tra il rapporto CBD e dolore; ed ormai vengono sempre più studiati i molteplici impieghi che si possono fare della pianta di cannabis per la salute umana e animale. La strada è ancora lunga ma, ad oggi, il cannabidiolo può considerarsi un valido alleato per combattere i disturbi provocatati da una condizione di dolore cronico. Ormai sono sempre più i medici, che infatti, ne suggeriscono l’uso quotidiano a tutte quelle persone che si trovano costrette a convivere con il dolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *